Viral marketing: scopriamo insieme di cosa si tratta

Home » Digital marketing » Viral marketing: scopriamo insieme di cosa si tratta

Viral marketing Con il termine viral marketing si intende un insieme di tecniche e strategie basate sui contenuti per creare un passaparola virtuoso, capace di aumentare visite e traffico sul sito e migliorare la brand reputation. In altre parole, il viral marketing permette al brand di farsi conoscere dal grande pubblico e, a differenza del contenuto qualsiasi che ha meccanismi governabile, il WOM (Word of Mouth) è il motore della diffusione del marketing virale.

Si parla a questo proposito anche di marketing non convenzionale, tecnica da affiancare al real time marketing e difficile da anticipare in modo scientifico. Oggi le aziende hanno imparato a declinare il concetto di viral marketing in modo diverso, lavorando di volta in volta con il visual storytelling o sul real time marketing, ad esempio sfruttando le tecniche di news jacking per cavalcare i trend del momento.

Tanti sono anche i benefici d questa tecnica di marketing:

  • fare viral marketing costa poco rispetto alla pubblicità sui media tradizionali;
  • il meccanismo si adatta alla perfezione a raggiungere un target giovane, che usufruisce meno dei media tradizionali;
  • la velocità della campagna è maggiore rispetto ai media tradizionali e basta poco tempo per rendere riconoscibile l’annuncio ai consumatori.

Alcuni esempi di viral marketing di successo

Il viral marketing agisce in tutte le fasi del Marketing Funnel e proprio come nel caso del marketing su altre piattaforme sono veramente tanti gli esempi da prendere in considerazione. Vediamone alcuni.

  1. Ice Bucket Challenge

La dinamica preferita da chi si affida al viral marketing è quella della sfida in modo da mettere in risalto valori ben definiti e precisi. Si tratta di uno schema che accosta il viral marketing alle sfide di TikTok e al Mobile Marketing e tra queste molto famosa è stata l’Ice Bucket Challenge.

Si trattava di una campagna virale organizzata dall’ASL per raccogliere fondi a favore della SLA – sclerosi laterale amiotrofica – in cui una persona si gettava un secchio di acqua gelata in testa e nominava un’altra persona che doveva accettare la sfida e fare una donazione. Il segreto del successo è stata la capacità di coinvolgere anche personaggi del calibro di Bill Gates e Mark Zuckerberg.

  1. Volvo e Van Demme

Un’altra campagna importante è il video Volvo e Van Demme, con l’atleta che ha i piedi sugli specchietti retrovisori di due camion Volvo che procedono in retromarcia. In questo caso al visual che stupisce si aggiunge la narrazione di valori e benefici e il messaggio passato da Volvo è chiaro: i nostri sistemi di sterzata sono così precisi che possiamo fare questo in totale sicurezza.

  1. Tempo e COVID-19

Infine, uno degli esempi di campagne di viral marketing più recenti è quella di Tempo durante l’emergenza sanitaria da COVID-19. Il brand ha creato un contenuto ad hoc legato ai fazzoletti e una grafica su Facebook che ha trattato in modo coinvolgente un tema molto sentito. Oltre a lavorare con il viral marketing si è trattato anche di una campagna di news jacking, usata per comunicare il valore del brand.

In questo caso l’obiettivo non è parlare di prezzi concorrenziali o vendere qualcosa, ma farsi portavoce di un valore importante: l’attenzione ai propri clienti a discapito del guadagno.

Gli elementi principali della campagna di Viral Marketing

Come tutte le azioni di marketing – compreso il Linkedin Marketing – anche la campagna di viral marketing deve possedere alcune caratteristiche:

  • Essere in linea con posizionamento e valori del brand in modo da non allontanare i consumatori;
  • Avere valore per il destinatario, dato che le persone condividano un contenuto che ritengono valido, utile e interessante;
  • Riuscire a coinvolgere le persone puntando sull’emotività come strategia per avvicinare il pubblico al brand.

Nella campagna di viral marketing i veri protagonisti sono i consumatori, senza la cui partecipazione questo genere di campagna è destinato a fallire. In particolare, a differenza della campagna di marketing tradizionale, la campagna di marketing virale si definisce tale perché fa del passaparola l’unico mezzo di diffusione del messaggio.

A questo punto non resta che sperimentare in prima persona con il proprio brand i vantaggi di questa tecnica di marketing che piace per il suo carattere innovativo e non convenzionale e affidarsi a specialisti come Easyweb Consulting per creare un contenuto ad hoc, pensato per diventare virale tra il grande pubblico.

Pubblicato in:

Se ti è piaciuto questo contenuto condividilo sul tuo social preferito

Torna su